– Pubblicato il

H2020 FUSILLI - Trasformare il presente per alimentare il futuro

FUSILLI (Fostering the Urban food System transformation through Innovative Living Labs Implementation) è un progetto finanziato dall’Unione Europea all’interno del Programma di ricerca e innovazione Horizon 2020, che vede il coinvolgimento di 34 partners, 13 Paesi e 12 Città. Avviato nel gennaio 2021, il progetto si concluderà nel dicembre 2024. FUSILLI promuove la definizione, lo sviluppo e la sperimentazione di politiche alimentari innovative e sistemiche per facilitare una transizione olistica e integrata verso sistemi alimentari sani, sostenibili e inclusivi, secondo un approccio multi-obiettivo, multi-livello, multi-stakeholder e in linea con le priorità della politica Food 2030. Per raggiungere questo obiettivo, FUSILLI mette in rete 12 città per condividere le rispettive conoscenze e collaborare nell’affrontare le sfide di una trasformazione del sistema alimentare: San Sebastian (Spagna), Nilufer-Bursa (Turchia), Oslo (Norvegia), Kolding (Danimarca), Torino (Italia), Castelo Branco (Portogallo), Differdange (Lussemburgo), Rijeka (Croazia), Kharkiv (Ucraina), Tampere (Finlandia), Atene (Grecia) e Roma (Italia). Con l’implementazione dei rispettivi Living Labs, ecosistemi di innovazione aperta, le Città partner implementano e sperimentano politiche ed azioni innovative e personalizzate, ponendo i cittadini al centro del processo. In FUSILLI, la Città di Torino è responsabile, insieme a Università degli Studi di Torino, Università di Scienze Gastronomiche e Orti Generali e in collaborazione con la Fondazione Comunità di Mirafiori, della realizzazione del “Food Innovation Living Lab” di Torino, che include lo sviluppo di attività trasversali e di policy e attività dimostrative.

Partecipa

Hai un progetto da proporre, un evento o una ricerca da segnalare?
3 + 0 =
Scrivi il numero del risultato per confermare che non sei un robot ;)
Cliccando sul pulsante INVIA autorizzo al trattamento dei miei dati personali e accetto l'informativa sulla privacy